Greenaccord – Press & Communication Office

Per ulteriori informazioni e richiesta di interviste, contattare Romina Gobbo, responsabile comunicazione: comunicazione@greenaccord.org

Premio Sentinella del Creato: a Bari i riconoscimenti del 2021

Il Premio giornalistico “Sentinella Del Creato” per comunicatori e personaggi attenti all’ambiente e alla salvaguardia della natura. Tra i premiati Vito Cozzoli, Stefano Martello, Maria Luisa Sgobba e Giorgia Marino.

Il Premio Sentinella del Creato 2021, promosso da Greenaccord con Usci, Fisc e il Dicastero della Comunicazione della Santa Sede, consegnato a conclusione dei lavori del XVI Forum dell’Informazione Cattolica per la Custodia del Creato svoltosi a Bari, non è stato consegnato soltanto a giornalisti, ma anche a imprenditori e manager pubblici, che nel corso dell’ultimo anno si sono distinti per il loro impegno sociale e professionale sui temi complessi e attualissimi della tutela della biodiversità e della custodia del pianeta.

La prima premiata è stata la neovicepresidente nazionale di Ucsi, Maria Luisa Sgobba, per l’attenzione riservata al protagonismo delle nuove generazioni e per il suo impegno sui temi dell’ecosostenibilità, della biodiversità e, più in generale, per la promozione dello sviluppo umano integrale nei dettami delle lettere encicliche Laudato Si’ e Fratelli Tutti.

È sempre pugliese la seconda Sentinella del Creato: Giuseppe Faretra, giornalista del settimanale diocesano di Trani Barletta Bisceglie “In Comunione”, riceve il riconoscimento nel 2021 per il suo impegno nella formazione professionale dei giornalisti, anche deontologica, con un chiaro imprinting allo sviluppo sostenibile e allo sviluppo umano integrale.

La curatrice del progetto Laudato Si del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede, Giada Aquilino, ha ricevuto il Premio Sentinella del Creato 2021 per aver saputo raccontare come l’Enciclica di Papa Francesco Laudato si’ abbia trovato concreta e capillare applicazione nei cinque continenti del pianeta. Giornalista equilibrata ed appassionata, ha raccontato e sta raccontando la conversione ecologica per Vatican News e Radio Vaticana.

È la premiata più giovane di questa edizione del Forum di Greenaccord. La caporedattrice del magazine internazionale Materia Rinnovabile, Giorgia Marino, riceve il premio Sentinella del Creato 2021 per come da giornalista competente e attivista sociale appassionata declina nella propria quotidianità il paradigma della sostenibilità orientando il suo sguardo equilibrato al bene comune e al benessere ecosistemico, nei dettami della visione strategica dell’economia circolare.

Al coautore e cocuratore del “Libro bianco sulla Comunicazione Ambientale”, Stefano Martello, il riconoscimento nel 2021 è stato assegnato per la sua capacità di esplorare con indubbia originalità e creatività il tema della comunicazione ambientale, aggregando visuali diverse in una prospettiva di riflessione unitaria. Il volume, dal notevole successivo, offre al lettore offre una seria riflessione sulla professione del comunicatore riconoscendo centralità a un nuovo modo di essere di chi fa questo mestiere.

È Patrizio Congiu, direttore di Ecotecno, l’imprenditore insignito del premio Sentinelle del Creato di quest’anno per l’abilità nel soddisfare, con piglio e lungimiranza, una grande esigenza: il risparmio dell’acqua, attraverso un dispositivo che possa essere usato da tutti e consenta un significativo risparmio di una fondamentale risorsa idrica per usi domestici e di altro tipo.

Il presidente e Ad di Sport e Salute Vito Cozzoli è il manager pubblico al quale i promotori hanno scelto di conferire il premio Sentinella del Creato, in seguito ai riconoscimenti internazionali conseguiti nell’ultimo anno che hanno reso l’azienda pubblica una delle più sostenibili dell’intero panorama nazionale, con una precipua attenzione al benessere della collettività e all’equità sociale. Sport e Salute, infine, si è fatta apprezzare  sia nelle attività formative, finalizzate a creare maggiore consapevolezza ecologica, sia nella gestione delle attività sportive – impianti, attrezzature e servizi ristorativi – che devono diventare a basso impatto ambientale, affinché il mondo dello sport sia di esempio e traino per tutte le attività umane.

Le premiazioni sono state intervallate dagli interventi musicali suonati dai giovani artisti e studenti del Liceo musicale Domenico Cirillo di Bari, guidati dal maestro Giuseppe Camicia. Il riconoscimento, un piatto in ceramica che raffigura l’esigenza di tutelare il pianeta per consegnarlo migliore alle prossime generazioni, è stato realizzato dall’artista Marzia Taormina.

Foto di copertina di Giuseppe Leva

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x