Un aiuto per favorire un giornalismo ambientale corretto e qualificato.

A costo zero devolvi il 5x1000 a Greenaccord


Per sostenere chi ogni giorno da 17 anni opera con passione per favorire la formazione degli operatori della comunicazione sui temi della sostenibilità ecologica e sui vantaggi dell’economia a basso impatto.
È sufficiente indicare nella tua dichiarazione dei redditi (Modello Unico PF, Modello 730) il codice fiscale dell’associazione (97281860581).

Per chi si occupa di ambiente e cerca di favorire una seria divulgazione scientifica sugli stretti legami che esistono tra crescita economica e tutela degli ecosistemi, l’attuale fase di crisi e il taglio ai fondi per l’editoria sono due ostacoli in più da superare.

Per questo è ancor più importante sostenere le realtà che danno voce al giornalismo ambientale e ai tanti – bravi e competenti – esperti che possono contribuire ad aumentare il livello di sensibilità nell’opinione pubblica mondiale.

L’associazione di ispirazione cristiana Greenaccord, con la sua rete di oltre trecento giornalisti esperti di ambiente provenienti da una cinquantina di Paesi del Nord e del Sud del mondo, da anni lavora per tale scopo anche come Ente Terzo Formatore per l’Ordine dei Giornalisti. Organizzando forum, giornate di studio, seminari d’approfondimento e press tour che aiutino la stampa nazionale ed estera a trattare con impegno temi complessi come lo sviluppo sostenibile, i vantaggi della riduzione dell’impatto umano, la tutela dell’ecosistema, i rischi del climate change, la ricostruzione di un sano rapporto tra essere umano e Creato.

Sostenere i suoi sforzi è semplice e a costo zero per i contribuenti: basta indicare Greenaccord come destinatario del 5×1000 nella prossima dichiarazione dei redditi. Sul Modello Unico PF o sul Modello 730 è sufficiente scrivere il codice fiscale dell’associazione (97281860581) e apporre la propria firma nella casella dedicata al sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997.