Giornata di Studio “No food: agricoltura di frontiera” – Roma 2006

COMUNICATO STAMPA – “No food: agricoltura di frontiera”

Palazzo Rospigliosi, Roma – Via XXIV Maggio, 43

14 Marzo 2006 ore 9.30

Greenaccord, in collaborazione con Coldiretti, organizza una giornata di studio su bioenergie e biomateriali intitolata “No food: agricoltura di frontiera”. L’incontro, aperto a giornalisti ed esperti del settore, si terrà presso Palazzo Rospigliosi in Via XXIV Maggio n. 43 a Roma.

Nel corso dell’appuntamento verranno esplorati i settori dell’agricoltura che non riguardano la produzione alimentare, quali la produzione di biomasse a fini energetici e quella di materie prime vegetali d’uso diretto nel settore tessile o del legno e per applicazioni innovative. In particolare verrà affrontato il tema della produzione di biomateriali come i biopolimeri, in grado di sostituire la plastica derivata dal petrolio.

Si tratta di ambiti poco conosciuti, dalle potenzialità inespresse o trascurate, che potrebbero offrire nuovi sbocchi di mercato alle produzioni agricole e opportunità di sviluppo per aree rurali che rischiano l’abbandono. L’utilizzo di terreni oggi considerati marginali, attraverso pratiche colturali eco-compatibili, offrirebbe inoltre notevoli benefici ambientali scongiurando fenomeni di degrado del territorio. Questo processo potrebbe inoltre aprire nuove prospettive nel comparto agricolo attraverso la riconversione di quelle colture ridimensionate dalle politiche comunitarie.

Queste attività mirano alla creazione di un nuovo indotto utile all’agricoltura stessa e all’ambiente, poichè la coltivazione dei cosidetti biomateriali è in grado di diventare una fonte di reddito integrativo, se inserita nella rotazione agricola, ma ha anche una prospettiva per creare filiere agro-industriali innovative ed autonome rispetto alle colture alimentari portando alla sostituzione di materiali non rinnovabili in altri comparti industriali.

Le coltivazioni energetiche, sia quelle legnose che quelle finalizzate alla produzione di bio-combustibili, rappresentano anche una importante fonte energetica rinnovabile in grado di sostituire i combustibili fossili nell’autotrazione e nella produzione di calore, dando un contributo importante al raggiungimento degli obiettivi del Protocollo di Kyoto.

In questo scenario l’agricoltura si candida a dare una risposta che garantisca sviluppo sostenibile nell’era del dopo petrolio.

Il seminario sarà moderato da Letizia Martirano, Condirettore dell’Agenzia Agrapress. Dopo i saluti del Presidente di Greenaccord, Dr. Gian Paolo Marchetti e del Dr. Claudio Farnetani, Responsabile dei Rapporti con i Media di Greenaccord, prenderà la parola il Segretario Generale di Coldiretti, Dr. Pasquali, il quale presenterà il quadro attuale e le prospettive di rigenerazione del mondo dell’agricoltura. Farà seguito al Dr. Pasquali la relazione del Prof. Augusto Bozzini del CRA che tratterà le nuove frontiere per l’agricoltura derivanti dalle bioproduzioni.

Il Dott. Miglietta, biometeorologo del CNR, tratterà invece la tematica dei cambiamenti climatici e degli approvvigionamenti di energia legati alle bioproduzioni, nell’ottica di come questi possono contribuire alla riduzione delle emissioni di gas-serra.

Il Prof. Pettenella dell’Università di Padova si soffermerà sulle potenzialità del settore agroforestale in questo contesto: come si può curare e allo stesso tempo proteggere il territorio, attraverso la pulizia del sottobosco che fornisce materiali, finora considerati di scarto, e che invece possono produrre energia.

L’ultima relazione della giornata sarà tenuta dal Prof. Malinconico del CNR il quale tratterà l’argomento della produzione di plastiche biodegradabili e delle loro potenzialità di utilizzo.

A coda di questa fase seminariale verrà il turno delle valutazioni politiche da parte dell’ On. Luca Bellotti, Consigliere del Ministro dell’Agricoltura Alemanno e dell’On. Luca Marcora responsabile agricoltura dell’Unione. Le conclusioni sono affidate al Prof. Andrea Masullo docente di Fondamenti di Sostenibilità Ambientale all’Università di Camerino.

Al termine dei lavori sarà lanciato il progetto 2006 di Greenaccord “Adotta un giornalista”, consistente nella realizzazione di alcune borse-lavoro per giornalisti indigenti africani che si occupano di ambiente e natura.

L’evento è patrocinato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, dal Consiglio Nazionale Ordine dei Giornalisti, dalla Federazione Nazionale Stampa Italiana, dal WWF e dal Segretariato Sociale della Rai.

Sponsor: Coldiretti, Banca Nuova, Fata Assicurazioni, Morpier.

Media Partner: Radio Meridiano 12, Campagna Amica. Diretta radio su Radio Meridiano 12 (97,5 MHz).

Programma

Comunicati stampa

Abstract

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x