Greenaccord – Press & Communication Office

Per ulteriori informazioni e richiesta di interviste, contattare Romina Gobbo, responsabile comunicazione: comunicazione@greenaccord.org

Conferenza internazionale “Nature in mind” – 19 e 20 maggio 2022

Siamo lieti di presentare il prossimo evento di Greenaccord che ha come main partner e organizzatore il Raggruppamento dei carabinieri Forestali Biodiversità.

La Conferenza internazionale “Nature in mind” si terrà a Roma il 19 e il 20 maggio presso il Centro Congressi del Palazzo Rospigliosi, Via Ventiquattro Maggio, 43, 00187 Roma. L’evento è presente sulla nuova piattaforma dell’Ordine dei Giornalisti come corso di formazione in due giornate (in presenza), ciascuna da 8 crediti formativi ed è possibile iscriversi per poter partecipare ed ottenere i relativi crediti formativi.

Evento organizzato da Raggruppamento dei carabinieri Forestali Biodiversità, in collaborazione con: World Environmental Education Congress e con il contributo di: Ministero dell’Istruzione, Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e Ministero della Transizione Ecologica, Rigenerazione Scuola. E con il contributo di: Earth Day Italia, Greenaccord Onlus, Crea – Consiglio per la ricerca in agricoltura e e l’analisi dell’economia agraria, Ispra, SNPA – Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente, KKL-Italia Onlus, Università degli studi della Tuscia, Alma Mater Studiorum Università di Bologna.

Scarica il programma in italiano

Scarica il programma in inglese

Scarica la locandina dell’evento

Scarica la locandina con tutti i loghi

ℹPer informazioni sull’evento contattare: 📩natureinmind@rgpbio.it

Per informazioni sui due corsi di formazione contattare: 📩segreteria.greenaccord@gmail.com +39 06.99929400/02

NATURE IN MIND

Una nuova cultura della natura per la tutela della biodiversità.

L’educazione formale, non formale e informale di fronte alla complessità del mondo naturale

Convegno internazionale in occasione della Giornata Mondiale della Biodiversità

Roma, 19 e 20 maggio 2022

Centro Congressi Palazzo Rospigliosi

Il Convegno, che sarà svolto in forma mista (in presenza e da remoto), affronterà diversi temi attraverso gli interventi di illustri relatori italiani e internazionali seguendo il percorso ideale di sette Sessioni:

Sessione introduttiva: Quadro generale

In occasione del 30° anniversario della Convenzione per la Diversità Biologica, approvata il 22 maggio 1992 e successivamente aperta alla firma durante la conferenza di Rio de Janeiro, l’Arma dei Carabinieri desidera celebrare, con un Convegno Internazionale di 2 giorni, il valore della biodiversità all’insegna di un futuro più verde e sostenibile.

La Giornata Mondiale della Biodiversità è l’occasione giusta per riflettere sulle nostre responsabilità nei confronti dell’ambiente e sulla possibilità di creare una nuova cultura della natura.

La comprensione scientifica dei processi naturali e l’acquisizione della consapevolezza dell’importanza del rispetto della legge si integrano e si collocano, con uguale dignità, a fondamento  della conservazione della natura. L’educazione ambientale diventa così educazione alla “legalità” ambientale: un insieme di conoscenze che diventa “cultura”, una cultura ambientale che è parte integrante della formazione più profonda del cittadino e che rappresenta l’unica possibilità per un futuro migliore.

Sessione 1: Una Salute – Natura e Benessere

“Nature is a Good Medicine” è la Call to Action, la Chiamata all’Azione, lanciata dal   Congresso mondiale IUCN della Conservazione, svolto a Marsiglia nel settembre 2021 con il Patrocinio del Governo della Francia. Esperti dal Mondo propongono una riflessione sul ruolo dell’Educazione alla conservazione della Biodiversità, come laboratorio didattico per l’accesso alla Natura e ai suoi benefici per la Salute.

Sessione 2: A scuola dalla Natura

“Andare a scuola dalla natura” sarà il tema di partenza che, attraverso una serie di riflessioni e contributi, potrà fornire importanti indicazioni su come il fondamentale processo di riconnessione all’ambiente naturale, attraverso strategie proattive, deve essere un impegno comune che richiede dialogo e collaborazione tra educazione ambientale non formale e sistema educativo formale.

Sessione 3: Educazione e Natura

La terza sessione è rivolta soprattutto al mondo della scuola e della formazione dei formatori.  Chiamata dal piano del Ministero dell’Istruzione a una “RiGenerazione” a tutto campo, la scuola è il luogo d’elezione per la riconnessione con la natura sulla base di una vera cultura della biodiversità. Il mondo accademico, in generale, rappresenta la culla del futuro dove nascono le esperienze formative che avvicinano i giovani a un contatto diretto con l’ambiente circostante.

Sessione 4: Scuola, città, territorio

Al centro di questa sessione l’importanza di accorciare le distanze tra attori del mondo “antropizzato” e attori istituzionali e sociali della biodiversità, così come quella di ridurre le distanze tra le condizioni di vita sociale prevalentemente urbane e le aree naturali protette. È necessario aspirare ad una nuova educazione sostenibile ed è importante essere attori consapevoli e propositivi nella costruzione di comunità educative territoriali. Ecco che si introducono anche i temi della città e del territorio.

Sessione 5: Educazione, infosfera, cultura di massa e Natura

Tale sessione sposta l’attenzione sul fondamentale ruolo svolto dai mass media nella costruzione di questa nuova cultura ambientale. È necessario individuare il modo più efficace e diretto per la comunicazione di determinati messaggi, che afferiscono alla tutela dell’ambiente. L’obiettivo è quello di far capire la responsabilità dell’informazione in un mondo che cambia rapidamente e il ruolo del giornalismo nella difesa della biodiversità.

Sessione 6: Voci dal mondo

La sesta sessione raccoglie un insieme di testimonianze provenienti da tutto il mondo. Saranno raccontate le esperienze dei giornalisti che dall’America Latina all’Africa, passando per i paesi asiatici, hanno  affrontato il delicato tema della protezione dell’ambiente naturale.

I collegamenti dall’estero offriranno una finestra globale sulle varie esperienze e interpretazioni del tema della conservazione della biodiversità.

GIORNATA 1

Giovedì, 19 maggio 2022

Programma

8:30

Registrazione partecipanti

9:20

Accoglienza e saluti

Vincenzo Gesmundo, Segretario Generale Coldiretti

9:30

Indirizzi ufficiali di benvenuto – Modera: Massimo Cirri

Teo Luzi, Comandante Generale Arma dei Carabinieri

Giuliano Amato, Presidente Corte Costituzionale

Ministero della Difesa

Patrizio Bianchi, Ministro dell’Istruzione

Ministero per la Transizione Ecologica

Stefano Patuanelli, Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali

Regione Lazio

Comune di Roma Capitale

Giuseppe Versaldi, Prefetto della Congregazione per l’Educazione Cattolica

Gianni Lampis, Coordinatore Ambiente Energia e Sostenibilità Conferenza delle Regioni e Provincie Autonome

Stefano Ubertini, Rettore Università degli Studi della Tuscia

10:30

Firma Protocollo d’Intesa Ministero dell’Istruzione Arma dei Carabinieri

10:45

Pausa caffè

11:00

Sessione di apertura – Modera: Massimo Cirri

Eliszabeth Maruma Mrema, Segretario Esecutivo della Convenzione sulla Diversità Biologica

“Gli impegni per la biodiversità”

Stefania Giannini, Vicedirettore Generale dell’Istruzione dell’UNESCO

“Un nuovo patto sociale per l’educazione”

Luthando Dziba, Co-Presidente del Multidisciplinary Expert Panel IPBES e Responsabile del Servizio Tutela Parchi Nazionali Sudafricani

“Dall’IPBES un allarme”

Davide De Laurentis, Vice Comandante del CUFAA

“Al servizio della cultura della biodiversità”

Maria Carmela Giarratano, Capo Dipartimento per il Personale, la Natura, il Territorio e il Mediterraneo del MITE

“Il MITE e l’educazione ambientale”

Alessandro Chiarucci,  Direttore del Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali Alma Mater Studiorum, Università di Bologna

“Le radici della natura per la preservazione della biodiversità”

Marie Stenseke, Vice Preside della  Scuola di Business, Economia e Diritto (Università di Göteborg), Copresidente del Gruppo Esperti Multidisciplinare della Piattaforma Intergovernativa sulla Biodiversità e i Servizi Ecosistemici (IPBES)

“Le dimensioni sociali della natura. Con alcuni collegamenti e domande di educazione ambientale”

Mario Salomone, WEEC Network

“L’educazione ambientale oggi”

13:00 -14:00

Pausa pranzo

14:00

Sessione 1: Salute e ambiente

Introduce e modera: Walter Ricciardi, Fondatore e Vicepresidente Istituto Italiano Salute Planetaria

Giovanni Cannata, Presidente del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise

“Cento anni di Parco e Natura: le Aree Protette, “agenzie educative” per un futuro di Salute”

Jo Hopkins, Parks Victoria, Supporting Partner of the Chair, Health & Well-being Specialist Group IUCN World Commission on Protected Areas

“Dalla visione del messaggio di Melbourne del 2010 all’azione, 20 anni di impegno internazionale per Natura e la salute”

Sean Southey, Presidente della Commissione Educazione e Comunicazione IUCN, Scotland Nature

“Nature for All, un partenariato globale per la Natura e i suoi benefici per tutti”

Giulia Bonella, Direttrice Riserva Naturale Statale Tenuta Presidenziale di Castelporziano

“Educazione e Natura senza barriere nella Tenuta di Castelporziano”

Laura Mancini, Dirigente Laboratorio Ecosistemi e Salute, Dipartimento Ambiente e Salute, Istituto Superiore di Sanità

“Spazi verdi e spazi blu, presidio di salute e risorsa educativa”

Maurilio Cipparone, Responsabile scientifico, Programma ReteDNA & Aree protette e Salute CURSA Consorzio Universitario per la Ricerca Socioeconomica e l’Ambiente

“Natura è benessere: un programma di lavoro nazionale per l’educazione e la promozione della salute dei bambini”

Diana B. Allen, Direttore Healthy Parks Healthy People National Park Service, Stati Uniti

“La Natura dei parchi nazionali USA per la promozione della salute”

16:00

Pausa caffè

16:15

Sessione 2: A scuola dalla Natura e best practices

Moderano: Luisella Meozzi, Giornalista, Direttivo di Greenaccord, e Deborah Baker, Scrittrice e Giornalista

Lucie Sauvé, Centr’ERE, Università del Québec

“Educazione ambientale, educazione all’eco-cittadinanza”

Teresa Muthoni Maina Gitonga, Responsabile del programma AFR100, One Tree Planted

“Il Ruolo dell’International Tree foundation nella formazione di una nuova consapevolezza ambientale”

Woro Supartinah, Rappresentante comunicazione del Network for Riau Forest Rescue, Indonesia

“Comunicazione e protezione della natura”

Luigi Ciotti, Presidente Associazione Libera

“Legalità e ambiente. Una sfida che si vince a scuola”

Shariel Gun, Direttore del Worldwide Funding KKL – JNF sede centrale di Gerusalemme, Israele

“Le attività del KKL in Israele e nel mondo a tutela dell’ambiente e per la promozione dell’educazione ambientale”

Gabor Lövei, Membro del Consiglio della Società di Biologia della Conservazione, Sezione Europa

“Biodiversità e consapevolezza”

17:30

TAVOLA ROTONDA

“Insieme per l’ambiente. Best practices di sensibilizzazione e educazione per la biodiversità e gli ecosistemi”

Modera: Bianca La Placa, giornalista “.eco”

Enpa, Greenpeace, Italia Nostra, Lav, Legambiente, Lipu, Marevivo, Univerde, Wwf

GIORNATA 2

Venerdì, 20 maggio 2022

Programma

8:30

Sessione 3: Scuola, città, territorio

Modera: Christiana Ruggeri,  Giornalista Tg2 e Vice Presidente Greenaccord

Accoglienza e registrazione partecipanti

Amitav Ghosh, Scrittore

“Una missione per gli intellettuali del XXI secolo”

Maria Antonietta Quadrelli, WWF Italia

“Urban nature: la natura in città”

Sergio Castelbolognesi, Presidente KKL Italia

“Le attività del KKL in Italia a tutela dell’ambiente e per la promozione dell’educazione ambientale”

Fabrizio Bertolino, Università della Valle d’Aosta

“Bambini e natura”

Luciano Sammarone, Direttore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

“L’Educazione ambientale nelle aree protette”

10:30

Pausa caffè

10:45

TAVOLA ROTONDA

“Facciamo un patto”

Modera: Pierluigi Sassi, Earth Day Italia

Introduce e  conclude Barbara Floridia, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione

Hatim Aznague, Delegato Youth4Climate Milano e Glasgow per il Marocco

Marco Bussone, Presidente UNCEM

Federica Gasbarro, Delegata Youth4Climate per l’Italia

Vanessa Pallucchi, Portavoce Forum del Terzo Settore

Deon Shekuza, Selezionatore ONU per Youth4Climate Milano e Glasgow per la Namibia

Angelo Vincenzo Zani, Segretario della Congregazione per l’Educazione Cattolica

11:45

Sessione 4: Educazione, infosfera, cultura di massa e Natura

Modera: Pierluigi Sassi, Earth Day Italia

Serenella Iovino, Università Nord Carolina, Stati Uniti

“Ecologia e letteratura nell’Antropocene”

Marco Armiero, Istituto Reale di Tecnologia, Svezia e CNR, Italia

“Percorsi tra storia e storia dell’ambiente”

Gianluca Piovesan, Professore Ordinario di Ecologia Forestale e Selvicoltura, Università della Tuscia

“Foreste e cambiamento climatico”

Stefano Amore, Magistrato Assistente presso la Corte Costituzionale

“Gli alberi in Israele e nel mondo. Tutela dell’ambiente ed educazione alla legalità”

Gaetano Capizzi, Direttore di Cinemambiente

“Il cinema come strumento di educazione ambientale”

13.00 – 14.00

Pausa pranzo

14:00

Sessione 5: Educazione e Natura – Una nuova educazione con la Natura al centro

Modera: Gianluca Cocco, Regione Sardegna

Thakur S Powdyel, già Ministro dell’Istruzione del Regno del Bhutan

“La mia scuola verde: un progetto di apprendimento rigenerativo”

David Orr, Oberlin College, Stati Uniti

“Con la Terra in mente. Ogni educazione è un’educazione ambientale”

14:40

TAVOLA ROTONDA

“Dialogo tra educatori formali, non formali e informali”

Modera: Gianluca Cocco, Regione Sardegna

Federico Maria Butera, Professore Emerito di Fisica Tecnica Ambientale al Politecnico di Milano, Membro del CTS del Piano Ri-Generazione Scuola del Ministero dell’Istruzione

Alessandro CampanaroCREA

Tomaso Colombo, Parco Nord Milano Rete Weec, Progetto Scuola Forestami del Comune di Milano 

Anna Teresa Rondinella, GNLC, UNESCO Global Network of Learning Cities, Dialoghi Cattedre UNESCO

Luis Romera, Ordinario di Metafisica presso la Facoltà di Filosofia della Pontificia Università della Santa Croce

Giampiero Sammuri, Presidente di Federparchi

15:45

Pausa caffè

16:00

Sessione 6: Voci dal mondo

“Raccontare la protezione della natura. Spesso a rischio della vita”

Modera: Cristina Giannetti, CREA

Keya Acharya, Giornalista, Presidente del Forum dei Giornalisti Ambientali in India

Lourdes Lázaro Marín, Rete Mediterranea Comunicatori per l’Informazione Ambientale

Katiana Murillo, Giornalista, Consulente in comunicazioni, cambiamenti climatici, turismo sostenibile e marketing digitale – Rete di comunicazione sui cambiamenti climatici (Latinclima), Costarica

Dalia Abdel Salam, Giornalista Caporedattore per Science Magazine, Egitto

17:00

TAVOLA ROTONDA

“Informare e sensibilizzare, un impegno comune”

Modera: Cristina Giannetti, CREA

Introduce e conclude Ilaria Fontana, Sottosegretario di Stato al Ministero della Transizione Ecologica

Sadie Babits, Presidente Society of Environmental Journalists (USA)

Carlo Bartoli, Presidente Ordine dei Giornalisti

Alfonso Cauteruccio, Presidente Greenaccord

Gulcin Karadeniz, Capo Gruppo Programma di Comunicazione Agenzia Europea dell’Ambiente

Stefano Laporta, Presidente ISPRA

Lorenzo Ottolenghi, Vice Direttore Rai Cultura ed Educational

Ufficio Stampa Arma dei Carabinieri

Stefano Vaccari, Direttore Generale CREA

RINGRAZIAMENTI E CONCLUSIONI

Modera: Mario Salomone, Segretario Generale WEEC Network

Ettore Prandini, Coldiretti

Antonio Marzo, Comandante del CUFAA

Lorenzo Guerini, Ministro della Difesa

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x