Greenaccord – Press & Communication Office

For further information and request for interviews, please contact Romina Gobbo, Responsible for Communication: comunicazione@greenaccord.org

Conferenza Stampa Forum Costa RicaPress Conference Costa Rica

IL FUTURO PASSA PER IL CAPITALE NATURALE:

IL X FORUM INTERNAZIONALE GREENACCORD

VA ALLA SCOPERTA DEL “MODELLO COSTA RICA”

È stato presentato in una conferenza stampa a Roma, nella sede dell’IILA (Istituto Italo-Latino Americano), i dettagli del decimo Forum per l’informazione ambientale organizzato dall’associazione Greenaccord. Un’edizione resa possibile grazie alla collaborazione con il governo costaricense e all’impegno di Unioncamere.

Roma, 22 Marzo 2012. Una Onlus italiana che da dieci anni anima un confronto internazionale tra gli operatori dei media sull’importanza di costruire modelli sostenibili di sviluppo. Uno Stato – la Costa Rica – che da decenni ha deciso di puntare sulla tutela delle proprie risorse naturali e che, non a caso, è ai vertici di tutte le classifiche sul livello di felicità della popolazione. Quindici relatori, nomi illustri del mondo economico, sociale e politico mondiale. Un centinaio di giornalisti esperti di tematiche ambientali. E decine di imprese italiane impegnate nella green economy e consapevoli dell’importanza di curare le possibilità di costruire rapporti con l’estero.

Per la sua decima edizione, dal 30 ottobre al 2 Novembre prossimi, il Forum Internazionale dell’Informazione per la Salvaguardia della Natura, organizzato dall’associazione Greenaccord Onlus, lascia l’Italia e attraversa l’Atlantico per sbarcare in Costa Rica. Una scelta non casuale. Perché il piccolo Stato centro-americano è uno degli esempi più indagati di gestione lungimirante del proprio patrimonio naturale e culturale: pur essendo al 77esimo posto come Pil pro capite, è stato più volte al vertice dell’indice HPI di felicità umana. Ha il più alto indice di sviluppo umano, un elevato tasso di alfabetizzazione, protegge la Natura fin dai primi articoli della propria Costituzione, ha tutelato il 30% del proprio territorio con parchi nazionali e, al suo interno, ha il 5% dell’intero patrimonio di biodiversità mondiale. Uno scenario perfetto quindi per il tema scelto dagli organizzatori del Forum: riflettere sull’importanza del capitale naturale e del capitale umano.

L’edizione di quest’anno è resa possibile grazie alla collaborazione con il governo costaricense, i cui rappresentanti avevano già preso parte ai Forum degli anni scorsi. “Per il nostro Paese, il Forum Greenaccord è uno strumento formidabile per far conoscere il nostro punto di vista sul modo migliore per costruire un modello nuovo e virtuoso di sviluppo umano”, spiega Federico Ortuño Victory, ambasciatore della Costa Rica in Italia e presidente dell’Istituto Italo-Latino Americano, nella cui sede romana è stato presentato il programma in una conferenza stampa moderata da Angelo Sferrazza. “Siamo uno Stato piccolo. Eppure la scelta di destinare risorse non alle spese militari ma alla tutela del nostro territorio e all’istruzione sta dando grande soddisfazione ai nostri cittadini. Far conoscere i vantaggi di simili scelte ci permette di creare un fronte comune che può incidere nelle scelte fatte a livello internazionale”.

Il Forum 2012 vedrà la collaborazione anche di Unioncamere, che riunisce le 105 Camere di Commercio italiane. “Siamo estremamente interessati a questo evento e le Camere di Commercio ci saranno” spiega Sandro Pettinato, vicesegretario generale di Unioncamere. “In Italia abbiamo decine di imprese che possono esportare un know how all’avanguardia nella gestione sostenibile delle risorse naturali. Il made in Italy può essere un modello da scoprire e replicare all’estero. Eventi come il X Forum Greenaccord sono quindi occasioni essenziali per dar voce alle esperienze più innovative del nostro tessuto produttivo. Anche perché, se non si coniuga la cultura ambientale con la cultura economica fornita dal nostro tessuto imprenditoriale, i risultati concreti rischiano di rimanere modesti”.

Alla conferenza stampa sono state anche presentate le prime anticipazioni del programma del Forum: “Il 30% del tempo a nostra disposizione – spiega Alfonso Cauteruccio, presidente dell’associazione Greenaccord – sarà dedicato alla scoperta del sistema Costa Rica, per toccare con mano quanto abbiamo letto e visto solo attraverso i rapporti ufficiali. Il resto del tempo sarà dedicato ad approfondire, con relazioni di esperti internazionali, l’importanza degli investimenti in capitale umano e naturale. Una sessione sarà infine dedicata all’analisi delle conclusioni di Rio+20, la conferenza Onu sullo sviluppo sostenibile che si terrà in Brasile dal 20 al 22 giugno prossimi”. Tra i nomi più importanti che interverranno al Forum Greenaccord: i Premio Nobel per la Pace, Oscar Arias e Rigoberta Menchu, l’economista Robert Costanza, ideatore dell’indice del Progresso genuino (Gpi) e Anthony Barnosky, biologo e docente dell’università californiana di Berkeley.

Le immagini in alta risoluzione della conferenza stampa sono disponibili alla pagina Flickr di Greenaccord: www.flickr.com/photos/greenaccord.THE FUTURE PASSES THROUGH THE NATURAL CAPITAL:

10th INTERNATIONAL FORUM GREENACCORD, COSTA RICA A MODEL TO DISCOVER

Details of the 10th Forum on the Environmental Information organized by Greenaccord, were presented at a press conference in Rome, in the head office of IILA (Istituto Italo-Latino Americano). An edition made ​​possible through collaboration with the Costa Rican government and the commitment of Unioncamere.

Rome, March 22, 2012. An Italian non-profit organization that promotes for ten years an international encounter among media professionals about the importance of building sustainable patterns of development. A nation – Costa Rica – which for decades has decided to focus on the protection of their natural resources and, not surprisingly, is at the top of the charts on the level of happiness of the population. Fifteen speakers: distinguished names in the economic, social and political world. A hundred of journalists: experts of environmental issues. Dozens of Italian companies committed with the green economy, aware of the importance of treating the possibility of building relationships with foreign countries.

For its 10th edition, from October 30th to November the 2nd, the International Forum on the Protection of Nature, organized by the non-profit organization Greenaccord, left Italy and crossed the Atlantic to land in Costa Rica. Not a random choice,  because the small Central American state is one of the most studied examples of visionary management of its natural and cultural heritage: while at the 77th place as GDP per capita, has often been at the top HPI index of human happiness. It has the highest human development index, a high literacy rate, protects nature from the very first articles of its constitution, has protected 30% of its territory with national parks and, within it, has 5% of the wealth of biodiversity worldwide thus, a perfect setting chosen by the organizers of the Forum, to reflect on the importance of natural capital and human capital.

This year’s event is made possible through collaboration with the Costa Rican government, whose representatives had already taken part in the Forum last year. “For our country, the Forum Greenaccord is a formidable tool to make known our views on how best to build a new model and virtuous human development,” says Federico Ortuño Victory, Ambassador of Costa Rica in Italy and President of ‘Istituto Italo-Latino Americano, IILA, presenting the program at a press conference chaired by Angelo Sferrazza. “We are a small state. Yet the choice to allocate resources to military spending, but the protection of our territory and education is giving great satisfaction to our citizens. To bring out the benefits of such choices allow us to create a common front that can affect the choices made ​​at the international level. ”

The Forum 2012 will see the collaboration of Unioncamere, which brings together 105 Italian Chambers of Commerce. “We are extremely interested in this event and the Chambers of Commerce will be there,” says Sandro Pettinato, Sub Secretary of Unioncamere. “In Italy we have dozens of companies that can export a front-line expertise in sustainable management of natural resources. “Made in Italy” can be a model to discover and replicate abroad. Events like the 10th Forum Greenaccord are therefore essential opportunities to give voice to the experiences of our most innovative productions.  Besides, if you don´t combine environmental awareness with culture provided by our entrepreneurial economy, the final results are likely to remain modest. ”

The press conference also presented the first highlights of the Forum program: “The 30% of the time available – explains Alfonso Cauteruccio, president of Greenaccord – will be dedicated to the discovery of the system, Costa Rica, to see firsthand what we read and seen only through the official reports. The rest of the time will be devoted to deepen relationships with international experts, about the importance of investment in natural capital and human capital. And finally, a session will be dedicated to the analysis and the conclusions of the Rio +20, the UN Conference on Sustainable Development to be held in Brazil next June 20 to 22 “. Among the top names who will speak at the Forum Greenaccord: the Nobel Peace Prize, Oscar Arias and Rigoberta Menchu​​, the economist Robert Costanza, creator of the index of Genuine Progress (Gpi) and Anthony Barnosky, a biologist and professor at Berkeley University in California.

The high-resolution images of the press conference are available at Greenaccord Flickr: www.flickr.com / photos / Greenaccord

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x