Greenaccord – Press & Communication Office

Per ulteriori informazioni e richiesta di interviste, contattare Romina Gobbo, responsabile comunicazione: comunicazione@greenaccord.org

Conferenza DurbanConferenza Durban

Oggi si apre una nuova tappa per la lotta ai cambiamenti climatici a livello globale. E’ la Conferenza Onu, un nuovo grande summit sulle sorti del pianeta che arriva a due anni dal vertice di Copenaghen e a un anno da quella di Cancun. Sul tavolo dei negoziatori appartenenti a 190 Paesi si ripropongono vecchie difficolta’ a raggiungere un accordo, un’intesa auspicata da molti, in primis dall’Europa, affinche’ si possa tracciare la strada del post Kyoto, il trattato adottato nel 1997 e che per ora resta l’unico punto di riferimento per la riduzione delle emissioni di gas serra (anche se risulta insufficiente).

Il cuore del problema consiste proprio nella prosecuzione fino al 2012 di quell’accordo ma per le resistenze degli Stati Uniti da una parte, (tra l’altro gli unici, fra i paesi industrializzati, a non aver sottoscritto il Protocollo) e dall’altra della Cina e dell’India,
ossia i principali inquinatori, l’intesa-compromesso appare anche questa volta lontana. Giappone, Russia e Canada infatti non intendono firmare un accordo post Kyoto a fronte della mancanza di un impegno da parte di Stati Uniti e Cina.

La delegazione italiana a Durban sara’ guidata dal ministro dell’Ambiente Corrado Clini che si rechera’ alla Conferenza per le ministeriali a partire dal 6 dicembre. Clini si e’ sempre recato al tavolo negoziale, in qualita’ di direttore generale del ministero dell’Ambiente e adesso quindi si presenta anche in veste politica.

Fonte: Rai News

Il messaggio augurale del Papa per Durban pronunciato al termine dell’Angelus di ieri:

Cari amici,

domani cominceranno a Durban, in Sud Africa, i lavori della Convenzione dell’ONU sui cambiamenti climatici e del Protocollo di Kyoto. Auspico che tutti i membri della comunità internazionale concordino una risposta responsabile, credibile e solidale a questo preoccupante e complesso fenomeno, tenendo conto delle esigenze delle popolazioni più povere e delle generazioni future.

The text is avaible only in Italian

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x