Greenaccord – Press & Communication Office

Per ulteriori informazioni e richiesta di interviste, contattare Romina Gobbo, responsabile comunicazione: comunicazione@greenaccord.org

ALFABETIZZARE ALL’ECOLOGIA E ALLA QUALITA’ DELL’ARCHITETTURAALFABETIZZARE ALL’ECOLOGIA E ALLA QUALITA’ DELL’ARCHITETTURA

Convegno internazionale
ALFABETIZZARE ALL’ECOLOGIA
E ALLA QUALITA’ DELL’ARCHITETTURA

Evento organizzato da Bioarchitettura® e INARCH
sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica text isa available only in Italian

Alfabetizzare significa “fornire strumenti elementari per comprendere”. Alfabetizzazione è solo un primo passo verso la conoscenza, acutamente definita “risorsa infinita” perché a differenza del petrolio, del suolo e di ogni altra, più la si diffonde, più cresce; nel darla non ce ne si priva, anzi si moltiplica anziché esaurirsi.
“Alfabetizzazione ecologica ed alla qualità dell’architettura” lega due temi. Il primo ormai permea l’immaginario collettivo. Nell’ecologia si fonde un complesso organico di conoscenze ed ’“alfabetizzazione ecologica” è l’azione che introduce ai principi della scienza che studia le relazioni tra uomo ed ambiente. Il secondo – qualità dell’architettura – è incerto perché nell’immaginario collettivo il termine “architettura” è offuscato da equivoci formali e linguistici, sembra ridursi alla forma dei singoli edifici ed alla triade vitruviana, non è percepito come “trasformazione dell’ambiente fisico per contribuire a migliorare la condizione umana”. Inoltre la qualità dell’architettura coinvolge opinioni, giudizi critici, valutazioni diverse: ogni sua definizione è parziale,
discutibile, contraddittoria, niente affatto oggettiva. Messi insieme ecologia e qualità dell’architettura affermano che la qualità degli ambienti di vita è innanzitutto nelle logiche di relazione e che quindi non può mai esaurirsi nei caratteri di singole parti. Cioè, insieme, ecologia e qualità dell’architettura delineano una tensione, utopica, ma da perseguire.

Obiettivi
– Avviare un processo di alfabetizzazione all’ecologia ed alla qualità dell’architettura allo scopo di sensibilizzare i cittadini, in particolare i giovani, alla qualità degli ambienti di vita;
– coinvolgere attivamente gli utenti finali, i committenti e gli operatori, sia pubblici che privati, è il vero presupposto per la formazione di tecnici consapevoli, predisposti correttamente verso la cultura della sostenibilità e della biocompatibilità;
– istituire un tavolo tecnico permanente teso a legare ecologia e qualità dell’architettura perché la qualità degli ambienti di vita risiede innanzitutto nelle logiche di relazione: i singoli interventi edilizi non sono che frammenti dell’insieme e devono  dialogare positivamente con l’ambiente, il paesaggio e le “stratificazioni” della memoria collettiva che caratterizzano ogni luogo.

Finora hanno disponibilità: Umberto Galimberti, Vittorio Silvestrini, Massimo Cirri, Piero Funis, Carla Giusti, Filomena Maggino, Felice Spingola, Nino De Lorenzo, Laura Meoni,  Paolo Quattrini, Patrizia Mazzoni, Giovanni Solimine.

Target
Il convegno è rivolto a cittadini, educatori, professionisti, operatori per la progettazione e la pianificazione.

PROGRAMMA
CONVEGNO INTERNAZIONALE
21 giugno 2011, ore 9.30
Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento, Firenze
Ingresso libero

Saluti rappresentanti istituzionali (Regione, Provincia, Comune)
9,30 – 13,00
Fritjof Capra, fisico quantistico e fondatore del center of ecoliteracy, Berkeley
Ecologia, la scienza delle relazioni

Joern Copijn, paesaggista della casa reale e botanico, Utrecht
Il verde strutturale

Federico Butera, docente di Fisica Tecnica Ambientale, Politecnico di Milano
A partire dalle scintille

Berthold Burkhardt, ingegnere, Università di Braunschweig
Forma vivente

Tulio Marcelli, presidente Federazione Coldiretti Toscana
Produrre con le proprie mani

Modera: Massimo Cirri, psicologo e conduttore radiofonico
Break offerto da Coldiretti Toscana

15,00 – 18,30
Lucien Kroll, architetto e urbanista, Bruxelles
Architettura vivibile

Domenico De Masi, sociologo, Roma
Il progetto sociale

Gianozzo Pucci, ambientalista e comunicatore, L’Ecologist – Firenze
Comunicare ecologia

Andrea Margheri, editore, Milano
Argomenti umani

Massimo Pica Ciamarra, architetto e saggista, Istituto Nazionale di Architettura, Roma
La cultura del progettare

Modera: Luciano Scalettari, giornalista, Famiglia Cristiana
Coordinamento: Witti Mitterer, cofondatrice Bioarchitettura®, Università di Innsbruck

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x